lunedì, Aprile 15, 2024
No menu items!
Home Eventi Ci risiamo, è di nuovo "Ivreaestate", per la 35esima volta

Ci risiamo, è di nuovo “Ivreaestate”, per la 35esima volta

Da lunedì 3 luglio torna Ivreaestate e propone, fino al 7 settembre, cinema, musica, teatro e incontri letterari esclusivamente nel cortile del Museo Garda in Piazza Ottinetti. Per un limite imposto dal bando comunale, infatti, quest’anno la manifestazione ha dovuto rinunciare a sconfinare nei luoghi “altri” della città (Bellavista, Archivio Cinema Impresa, ZAC!, Casa Circondariale), come era accaduto la scorsa estate. E come si cercherà comunque, almeno in parte, di riprendere (con iniziative OFF ancora in gestazione) già in questa estate.

Tornando al programma nel cortile del museo, come di consueto gli appuntamenti più numerosi sono quelli di cinema, che resta l’arte di più facile approccio, più “popolare”. E, in estate, una facile occasione per uscire di casa, stare insieme e godersi le serate all’aperto. Meglio poi se i film proposti non “mandano in vacanza” cuore e ragione, emozioni e consapevolezza della realtà. Perché, se è certamente vero che l’offerta di film nelle case e sui dispositivi è oggi enorme, risulta altrettanto evidente quanto sia diverso partecipare collettivamente a una proiezione di cinema di qualità sul grande schermo. La differenza che corre tra “consumare cinema” e vivere un’esperienza comunitaria, culturale e sociale.

Quest’anno la rassegna propone 17 film, 4 spettacoli dal vivo e 3 incontri con autori di libri, partendo il 3 luglio con la proiezione gratuita di Umberto Eco. La biblioteca del mondo di Davide Ferrario e l’intervento di Gabriella Ronchetti, direttrice della Biblioteca di Ivrea.

Il cartellone cinematografico si apre con il film dei “Daniels” (trionfatori agli Oscar con Everythings everywhere all at once) per concludersi con Laggiù qualcuno mi ama di Mario Martone sull’indimenticabile Massimo Troisi. In mezzo le ultime opere di Roberto Andò, Paolo Genovese, Sam Mendes, Anthony Fabian, Manetti Bros, Steven Spielberg, Nanni Moretti, François Ozon e alcune “chicche” quali il sudcoreano Miracle, gli italiani Stranizza d’amuri e I Pionieri , insieme a Close (del belga Dhont), commedie e drammi con al centro giovani, adolescenti e preadolescenti. Un passaggio, quello dell’adolescenza, sul quale interverrà, il 30 agosto, Controspazio, una nuova associazione locale che su questi temi svolge la sua attività.

Altri interventi in programma, quello della Casa delle Donne di Ivrea in occasione, il 31 luglio, della proiezione di Women Talking e dell’associazione Volontari Penitenziari e degli organizzatori del laboratorio teatrale nel carcere di Ivrea (che ha poi realizzato lo spettacolo dei detenuti presentato al Giacosa e poi al recente Salone del Libro di Torino) per la proiezione, il 7 agosto, di Grazie ragazzi (tratto da una rocambolesca esperienza teatrale in carcere) interpretato da Antonio Albanese.

Tutti in luglio gli incontri con i libri: il 5 con Antonella Tarpino e il suo Memoranda. Gli antifascisti raccontati dal loro quotidiano, il 19 con il monologo di Marco Peroni tratto dal suo Maestria canavesana e il 25 con Chiara Ingrao e il suo Il resto è silenzio.

Per gli spettacoli dal vivo torna ad Ivrea Marco Gobetti con L’anciuvé suta prucess (non è teatro dialettale bensì teatro antidiscriminazioni), mentre settembre inizia con Stupidorisiko, l’assurdità delle guerre raccontata dal Teatro di Emergency.
Da non perdere il 28 luglio il concerto teatral-cinematografico (manca solo la danza) C’era una volta a… Hollywood con tre fantastici musicisti che cavalcano nella recente storia musicale e relative contraddizioni, dagli Stati Uniti a noi.
Un ultimo richiamo a “Ivrea Capitale del libro 2022” in chiusura, il 7 settembre, con Grazia delle Voci del Tempo, i racconti di Grazia Deledda (unica donna italiana a vincere, nel 1926, il Nobel per la letteratura) nelle canzoni di Mario Congiu e nella ricerca della cultura popolare di Marco Peroni.

Come di consueto, un programma fitto di appuntamenti per tutte e tutti, che, pur con la leggerezza che la stagione richiede, offre spunti e occasioni di confronto, oltre che di incontro.

In caso di maltempo gli spettacoli cinematografici saranno annullati, mentre gli incontri e gli spettacoli dal vivo si svolgeranno nel luogo alternativo indicato sul programma.
Biglietti: interi euro 6,00 e ridotti euro 5,00 per il cinema; interi euro 9,00 e ridotti euro 7,00 per gli spettacoli dal vivo (riduzioni a minori di 25 e maggiori di 65 anni e a soci di rosse torri).

Redazione City
Le notizie della tua città, al servizio della Comunità!
- Advertisment -

ULTIMI ARTICOLI

Spettacolo “Socialmente” di Francesco Alberici e Claudia Marsicano

Arriva al suo ultimo appuntamento la stagione Morenica_NET 23/24, dopo 12 date di spettacolo e un programma multidisciplinare che si è...

Il “Nuovo Mondo” ad Ivrea per l’OSGP

Si tiene lunedì 8 aprile 2024, alle ore 21, all’Auditorium Mozart di Ivrea, l’ottavo concerto della XXX stagione musicale dell’Orchestra Sinfonica Giovanile...

Sabato 23 marzo, Tindaro Granata n “Antropolaroid”, al Teatro Bertagnolio

La stagione Morenica_NET 23/24 si concluderà a inizio aprile 2024 e di grande rilievo sono gli ultimi due appuntamenti in programma, con...

Giovani solisti ad Ivrea con l’OSGP

Si tiene giovedì 14 marzo 2024, alle ore 21, all’Auditorium Mozart di Ivrea, il settimo concerto della XXX stagione musicale dell’Orchestra Sinfonica...